Back to school: Diagnostica allergologica in vitro

Back to school: Diagnostica allergologica in vitro

09/05/2014 Off By LabIta

Misura delle Immunoglobuline E totali

immunoglobuline per allergia

Modello di Immunoglobuline E

La determinazione delle Immunoglobuline E è sicuramente un utile metodo diagnostico in allergologia. Grazie alla predominate risposta Th2 evocata dagli allergeni, confrontata con quella dei soggetti normali la concentrazione sierica delle IgE totali è molto più alta nei pazienti affetti da malattie allergiche (come rinite ed asma allergici ) o da altre patologie quali l’infestazione da Elminti o linfoma di Hodgkin.

I livelli siero di IgE totali sono piuttosto bassi nei neonati (<1-3 kU/l) con un aumento durante l’infanzia abbastanza lento fino a raggiungere 80-100 kU/l a negli adulti. Uno dei test comunemente più usati è l’ UniCAP Total IgE per il quale è previsto l’uso di uno strumento apposito. Possono essere utilizzatimmunocap strumento diagnosi allergiei campioni di plasma e di siero (EDTA o eparina) venoso o capillare. Il principio del test prevede l’utilizzo di una fase solida di piccolo volume ma con grande superficie a cui anticorpi monoclonali anti-IgE sono stati legati tramite ImmunoCAP. Questa viene fatta reagire per circa 30 minuti a 37°C con le IgE presenti nel campione della curva di calibrazione (2, 10, 50, 200, 1000 e 5000 kU/l) o nel siero/plasma dei campioni oggetto di esame (40 µl). Dopo apposito lavaggio, vengono aggiunti  anticorpi monoclonali anti-IgE coniugati con enzima (β-galattosidasi) al fine di  formare un complesso. A fronte dell’ incubazione, di circa 1 ora, tutti gli anticorpi anti-IgE-enzima non legati verranno eliminati attraverso lavaggio e il complesso viene incubato per circa 10 minuti con il substrato di sviluppo specifico. Dopo aver arrestato la reazione con sodio carbonato, viene misurata la fluorescenza del campione. Più alta è la risposta, più IgE specifiche saranno presenti nel campione in esame.