Cancro alla prostata, diagnosi non invasiva con citofluorimetro modificato



cancro-prostata-diagnosiGli attuali metodi di rilevamento di cancro alla prostata, come il test specifico su antigeni (PSA), hanno dei limiti. I test PSA sono basati sulla misurazione di una specifica proteina rilasciata dalla ghiandola prostatica, ma non forniscono una diagnosi definitiva.

Un esame fisico e la biopsia sono necessari se i livelli di PSA sono elevati; Tuttavia, anche la procedura di biopsia è particolarmente dolorosa ed ha un tasso di errore del 15%. Durante la biopsia, una procedura dolorosa e invasiva, 12 aghi vengono inseriti nel retto, con la speranza di estrarre materiale da una zona con un tumore.

Un team di scienziati della Scuola Schulich di Medicina e Odontoiatria (Ontario, Canada) ha adattato uno strumento, una volta utilizzato per rilevare gli agenti patogeni aerodispersi nella seconda guerra del Golfo, rendendola capace di analisi per biopsie di fluidi, un modo non invasivo per rilevare microparticelle di prostata nel sangue in pochi minuti. Queste microparticelle sono essenzialmente residui rilasciati dalle cellule cancerose della prostata che circolano in tutto il flusso sanguigno.

citometria-prostataLa macchina, più comunemente utilizzata per testare la purezza dell’acqua, utilizza citometria a flusso (un citofluorimetro della Flow Systems Apogee). La citofluorimetria misura le caratteristiche specifiche di un fluido, come il sangue, che passa attraverso un laser. La maggior parte degli uomini al di sopra dei 40 anni, a prescindere dal loro stato di salute, hanno livelli rilevabili di microparticelle di prostata nel flusso sanguigno.

Gli scienziati hanno condotto il primo progetto clinico sperando di correlare il numero di microparticelle nel sangue ed il rischio di cancro alla prostata, che provoca un aumento della concentrazione di “Fragmenti di Cellule di Cancro alla Prostata” o PCCF 

Lo studio fornisce un metodo di test più accurato e meno invasivo per i pazienti sospettati di avere il cancro alla prostata, e aiuta a identificare i pazienti che sono a più alto rischio. Hon Leong, PhD, un assistente professore e leader del team, ha dichiarato: “I nostri risultati indicano una nuova direzione nel modo in cui siamo in grado di meglio identificare i pazienti che in realtà hanno il cancro alla prostata. Con questo test, siamo in grado di migliorare i risultati clinici per i pazienti, riducendo i costi per le procedure inutili e ridurre gli errori nella diagnosi. “

Su Nature, l’articolo completo

aziende laboratorio italiane diagnostica biologia molecolare Esami ed analisi diagnostiche : elenco completo protocolli da laboratorio e metodiche acquista-online