idrocarburi policiclici aromatici: importanza della loro individuazione



ethosSi parla spesso di inquinamento dei nostri centri urbani, generalmente causato dal congestionamento del traffico ma anche da comportamenti illegali come l’incenerimento di rifiuti urbani che purtroppo non sono così infrequenti nel nostro Paese.

È opportuno descrivere in modo più approfondito quali sono le sostanze presenti nell’aria, e talvolta nell’acqua, che derivano da tali fattori e comportamenti e che possono nuocere gravemente alla nostra salute.
Tra le particelle inquinanti vi sono gli IPA, acronimo di idrocarburi policiclici aromatici. Questi idrocarburi, naturalmente contenuti nel carbon fossile e nel petrolio, diventano potenti inquinanti atmosferici quando vengono sottoposti a parziale combustione. In caso quindi di incompleto incenerimento di combustibili fossili, legno, grassi e oli, fogliame, composti organici e rifiuti urbani, tali particelle si diffondo nell’aria e si depositano sul suolo con i fumi e le fuliggini. Alcuni di essi particolarmente leggeri dimostrano una certa solubilità in acqua, potendo quindi inquinare anche le falde acquifere.
Gli IPA si ritrovano anche nel fumo di sigaretta e nei cibi cotti con processi di carbonizzazione ad alta temperatura come le cotture alla griglia di carne e pesce o i processi di affumicatura.
Riconosciuti come cancerogeni e mutageni, essi costituiscono un vero pericolo per il nostro organismo, per l’ambiente, le coltivazioni e gli animali, anche acquatici.
È molto importante quindi un costante monitoraggio ambientale di aria ed acqua per evidenziare con tempestività eventuali concentrazioni pericolose di idrocarburi policiclici aromatici.
Le analisi chimiche devono essere condotte da strutture competenti, come per esempio le Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale (ARPA) e con strumentazioni sofisticate e tecnologicamente avanzate.
Esempi di tali strumentazioni sono disponibili nel sito di FKV: strumenti per analisi dell’aria, analisi UV/Vis, sistemi di quantificazione di antiossidanti, analizzatori C, S, N e CL, analizzatori TOC, TOX, EOX e POX, ICP e spettrofotometri ad assorbimento atomico a fiamma e fornetto di grafite o con correzione di background Zeeman e deuterio.
Precisione e accuratezza, efficienza e qualità dei materiali con cui sono realizzate, le strumentazioni per i laboratori chimici FKV sono all’avanguardia e tecnologicamente avanzate.
La dotazione di accessori consente loro di essere impiegate in diversi campi con un elevato livello di versatilità.

aziende laboratorio italiane diagnostica biologia molecolare Esami ed analisi diagnostiche : elenco completo protocolli da laboratorio e metodiche acquista-online