Influenza Aviaria, nuovo ceppo H10N8 dichiarato a basso rischio



influenza aviaria h10n8 rischio pandemiaL’ H10N8 è il ceppo del virus dell’ influenza aviaria più recente in grado di infettare gli esseri umani. La sua scoperta a fine 2013 ha subito messo in allarme gli istituti di salute pubblica, ma è stata pochi giorni fa dichiarato come ceppo non pericoloso per l’essere umano, soprattutto sotto il fattore del rischio pandemico.

Al fine di determinare se i virus H10 avessero potenziale pandemico, i ricercatori dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità, presso l’Istituto Nazionale MRC per la ricerca medica ( MRC – NIMR ) hanno scoperto la sua struttura molecolare e hanno studiato le sue proprietà di legame con i recettori cellulari, dal momento che la forza dell’interazione tra virus e ospite è un importante fattore nel determinare la probabilità di un virus influenzale animale di causare una pandemia.

Anche se il virus dell’influenza H10 legato fortemente ai recettori umani, ha legato in maniera più stabile e significativa con i recettori dei volatili, ed i ricercatori credono che, per costituire una minaccia per la salute umana, avrebbe bisogno di perdere parte della loro capacità di legame con le cellule aviarie.

Il Dr John McCauley, direttore del Centro OMS Influenza presso la MRC – NIMR ha detto: ” Prestiamo particolare attenzione ai virus che mostrano cambiamenti nel recettore vincolante preferenziale, perché è probabile che sia un requisito per una trasmissione più efficiente negli esseri umani. Un cambiamento di legame al recettore è il primo passo fondamentale nel generare un virus pandemico. Questi risultati sono il prodotto della collaborazione tra NIMR ed il centro per l’ influenza dell’ OMS che illustra la sofisticata base scientifica dei virus influenzali monitoraggio e l’importanza della sorveglianza dell’influenza globale dell’OMS per la salute pubblica “ .

Il professor Paul Moss , presidente della  MRC , ha detto: ” I ​​focolai e le epidemie possono colpire velocemente con un impatto sostanziale sulla società . E ‘essenziale che noi rispondiamo rapidamente a potenziali ceppi pandemici . Il team MRC – NIMR -OMS è stato in prima linea in questo impegno e il loro lavoro qui mostra esattamente come questo virus influenzale di recente scoperta dagli uccelli è in grado di legarsi alle cellule uman . Il lavoro sarà molto importante che ci permetterà di monitorare le mutazioni che potrebbero portare il virus ad acquisire la capacità di diffondersi tra gli esseri umani “ .

Ulteriori informazioni sul ceppo di aviaria H10N8

  • La prima infezione umana da H10N8 è stata rilevata nel mese di dicembre 2013; ci sono stati altri due casi di infezione e una morte da allora .
  • Le caratteristiche di legame di H10N8 sono in comune con altri ceppi pandemici come H1 e H , ma questi hanno una chiara preferenza per i recettori umani dove si legano fino a 100 volte in modo più forte rispetto ai recettori aviari.
  • L’interazione con il recettore H10 aviario è 150 volte più forte con il recettore umano .
aziende laboratorio italiane diagnostica biologia molecolare Esami ed analisi diagnostiche : elenco completo protocolli da laboratorio e metodiche acquista-online