Analisi del sangue sullo smartphone, nuovo device per test coagulazione

Analisi del sangue sullo smartphone, nuovo device per test coagulazione

05/04/2014 Off By LabIta
analisi del sangue smartphone

il film plastico QloudLab applicato ad uno smartphone

I bioingegneri della EPFL hanno creato un dispositivo compatibile con smartphone in grado di eseguire esami del sangue, un’ innovazione che potrebbe migliorare la qualità della vita delle persone sottoposte a trattamento per la prevenzione della trombosi o altre disfunzioni della coagulazione.

La formazione di coaguli di sangue nelle arterie e nelle vene può aumentare il rischio di infarto e ictus, e gli individui ad alto rischio di trombosi sono spesso trattati con anticoagulanti, farmaci che fluidificano il sangue per prevenire il processo di coagulazione .

Il team del laboratorio di microingegneria della Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne ( EPFL , Svizzera)  hanno creato un dispositivo che potrebbe consentire a pazienti sottoposti a terapia anticoagulante di monitorarsi in autonomia. Il gadget è composto da un piccolo film monouso che si attacca allo schermo di uno smartphone. Il film è costituito da uno strato di plastica microstrutturata con uno spessore di pochi micrometri .

schema di funzionamento del film micrometrico

schema di funzionamento del film micrometrico

Quando il sangue entra all’interno del film plastico attraverso un’azione capillare, il dispositivo è in grado di rilevare una molecola presente nel sangue che inizia a coagulare. Lo smartphone è quindi in grado di interpretare i risultati analizzando interferenze nel campo elettrico sulla superficie dello schermo del cellulare. Si tratta di un processo simile a quello che avviene quando un dito viene a contatto con lo schermo del cellulare . I risultati vengono poi inviati a una specifica applicazione per smartphone , creata da Qloudlab , una start- up con sede nei laboratori EPFL . Questi dati possono essere inviati direttamente ad un medico , che può valutare se la terapia di un paziente deve essere modificata.

Qloudlab ha recentemente richiesto un brevetto per il dispositivo, e gli autori hanno ricevuto finanziamenti da Venture Calcio ( San Gallo , Svizzera) che ha permesso loro di assumere un biochimico. Il team spera che entro la fine del prossimo anno , avranno dimostrato che il dispositivo è affidabile al pari di un test di laboratorio e può progredire verso la commercializzazione . Arther Queval , MSc , il fondatore di Qloudlab , ha detto, ” Questo test migliorerà in modo significativo la qualità della vita per le persone che seguono questo tipo di trattamento . “